Monthly archives "novembre 2018"

Steemite: realizzazione sociale o sistema di palle di neve?

  • 26. novembre 2018 at 19:18

Qualche anno fa, i dati personali erano solo un sottoprodotto delle relazioni commerciali, ma oggi sono diventati una moneta di valore a tutti gli effetti. Molte aziende, soprattutto nell’industria digitale, considerano i dati dei clienti come la loro risorsa più importante. Pesi pesanti come Facebook e Google definiscono il loro modello di business e l’elevata capitalizzazione di mercato nei mercati azionari grazie alla loro capacità di recuperare e analizzare grandi quantità di dati inimmaginabili dagli utenti. L’analisi dei dati dei clienti si è spostata al centro dell’industria digitale e consente un modello di business completamente nuovo.

Attraverso la Bitcoin code piattaforma Crowdinvesting Zinsland potete integrare il vostro portafoglio:

Investite in un progetto di vostra scelta e assicuratevi un rendimento fino al 7% con scadenze tra i 10 e i 30 mesi. Questo mese riceverai anche un bonus di 100€* per il tuo investimento iniziale. A tal fine può essere utilizzata la Bitcoin code, in quanto offre una gestione autonoma dei dati e contratti intelligenti per il traffico dei pagamenti. La catena di blocchi fungerebbe quindi da Robin Hood degli utenti di Internet, proteggendo i dati dall’accesso delle ricche e potenti società della Silicon Valley, e restituendo allo stesso tempo una fetta della grande torta a ciascuna di esse. Fino a che punto questo nobile motivo è realmente realizzabile non può essere stimato finora.

Chiunque riesca ad ottenere il maggior numero possibile di dati dei clienti e a valutarli in modo efficiente può diventare estremamente ricco nel più breve tempo possibile – saluta Mark Zuckerberg. Gli utenti di queste piattaforme o servizi, d’altra parte, non partecipano ai profitti, anche se ogni singolo utente fornisce le risorse corrispondenti, cioè i dati, per i profitti delle aziende digitali. Sembra quindi logico cercare alternative più eque che restituiscano ai consumatori il controllo dei loro dati e li compensino finanziariamente quando pubblicano i loro dati.

Steemit, un incrocio tra Facebook e Bitcoin code

La prima Bitcoin code piattaforma di social media a catena di blocchi, Steemit, ha fatto un tentativo di cambiare questa situazione, e abbiamo già descritto come funziona nel seguente articolo: BTC-ECHO ora anche su Steemit: https://www.forexaktuell.com/it/bitcoin-code-recensioni-opinioni/

Dietro la piattaforma ci sono Daniel Larimer, fondatore di Bitshares e Ned Scott, ex analista finanziario. Con Steemit, vogliono dare alle persone un modo per creare i propri contenuti, promuoverli o commentare altri contenuti mentre guadagnano denaro.

La misura in cui Steemit sarà in grado di affermarsi a lungo termine e di offrire agli utenti una reale alternativa ai social network esistenti a causa dei contenuti a pagamento e dell’autonomia dei dati non può essere prevista in modo affidabile. A prima vista, Steemit sembra un misto di Facebook e Reddit.

L’opportunità di monetizzare i contenuti pubblicati in rete senza passare i dati alle grandi aziende è senza dubbio molto interessante. Oltre a molte voci euforiche, ci sono anche critici acuti della piattaforma. L’accusa principale è la distribuzione di steem, di cui il 90% è di proprietà di un minor numero di insider (balene). Teoricamente hanno la possibilità di utilizzare il social network, simile ad un sistema a palle di neve, e di lasciarlo guidare contro il muro dopo un sufficiente auto-arricchimento.

Risolvere gli scandali alimentari più velocemente: Walmart scommette su Blockchain

  • 15. novembre 2018 at 9:46

I prodotti contaminati da agenti patogeni sono un incubo per ogni azienda alimentare. L’azienda statunitense Walmart sta ora utilizzando la catena a blocchi per rintracciare gli alimenti di base come le insalate. L’obiettivo è quello di identificare le origini degli agenti patogeni in modo più rapido e preciso, senza dover distruggere masse di cibo per semplice sospetto.

Nel 2011, quasi 4.000 persone in Germania si sono ammalate in tre mesi di pericolosa infezione intestinale EHEC, 53 delle quali sono morte. La causa è rimasta a lungo sconosciuta fino a quando si è scoperto che i batteri sono arrivati a noi attraverso verdure germogliate contaminate. Dopo lunghe indagini, è stata identificata un’impresa orticola della Bassa Sassonia che aveva importato semi di fieno greco dall’Egitto. A tutt’oggi, tuttavia, nessuno ha fornito alcuna prova a sostegno di questa teoria.

Nel 2013, il cosiddetto scandalo della carne di cavallo ha causato disagio generale. Milioni di piatti surgelati come il gulasch e le lasagne non contenevano carne di manzo così eccellentemente, ma carne di cavallo dalla Romania. Lo scandalo è stato a livello europeo e quando i media hanno pubblicato le filiere opache e complicate, molti sono rimasti scioccati.

Catene di approvvigionamento poco chiare da incolpare per crypto trader

I protettori dei consumatori chiedono da tempo ai dettaglianti di rendere più trasparenti le loro catene di approvvigionamento in modo da poter essere rintracciabili in qualsiasi momento. La ricostruzione delle vie di consegna e dei flussi di merci richiede troppo tempo in caso di emergenza e consente di coprire e correggere le irregolarità. Soprattutto per le grandi aziende del settore alimentare, ciò ha rappresentato finora una grande sfida logistica. Walmart lancia la propria crypto trader.

La tecnologia Blockchain risolve questi problemi e consente di rendere trasparenti e facilmente rintracciabili le catene di approvvigionamento dell’industria. La catena americana Walmart ha deciso di rendere la Blockchain parte della propria logistica. Come fattore scatenante chiamano una recente infestazione da E. coli di insalate e ricorrenti impurità di salmonella nelle uova e nei prodotti per la prima colazione. Walmart ha ora incaricato i suoi fornitori di insalata di rintracciare tutti i prodotti sul campo attraverso la catena a blocchi. Entro l’anno prossimo, i fornitori interessati avrebbero dovuto aggiornare i loro sistemi.

Processo di una settimana abbreviato a pochi secondi di crypto trader

Secondo Walmart, con gli attuali registri scritti, attualmente occorrono ben sette giorni prima che un prodotto possa essere ricondotto con successo alla sua origine. Il team interno per la sicurezza alimentare deve contattare il fornitore, richiedere i documenti e utilizzarli per identificare crypto trader che ha inviato il prodotto al centro di distribuzione.

Con la nuova tecnologia, invece, gli operai marcano i prodotti dell’azienda agricola con un codice utilizzando un dispositivo portatile. Questo può essere visualizzato direttamente da tutti i computer della rete a catena di blocchi. Se ora qualcuno scopre un alimento contaminato, tutti possono scansionare il codice e vedere esattamente da dove proviene. Un processo che finora è durato sette giorni è stato ridotto a pochi secondi. Inoltre le informazioni sono a prova di falsificazione, non può essere indicato quindi semplicemente un altro luogo di origine.

Walmart sta lavorando con IBM per implementare la catena di blocco. Il Gruppo si augura che il passaggio all’euro garantisca una maggiore sicurezza per i consumatori, risparmi sui costi dei processi di consegna ed eviti lo smaltimento inutile dei prodotti in caso di richiamo.